hack-computers-eccellenze-in-digitale-google-chieti

Google, Unioncamere e Camera di Commercio di Chieti unite per portare online le imprese della provincia di Chieti. Questa è l’introduzione di un post che si trova sul sito della Camera di Commercio di Chieti e che qualche settimana fa ci ha spinto a partecipare a questo corso di formazione che si è svolto nelle aule della Camera di Commercio di Chieti.

Eccellenze in Digitale è un corso promosso da Google per valorizzare il Made in Italy sul Web. L’obiettivo è quello di digitalizzare aziende e artigiani in Italia per espandere il loro business. Il corso era aperto sia alle aziende, che ai giovani sotto i 30 anni che fanno parte del progetto Garanzia Giovani, sistema con il quale i ragazzi possono lavorare con le aziende che richiedono la presenza di un giovane che si occupi del web per 6 mesi, senza spese per l’azienda.
La struttura del corso prevedeva diversi appuntamenti riguardanti alcuni dei temi più attuali sul Web Marketing, un argomento di tendenza degli ultimi tempi, confermato dal fatto che spuntano ogni giorno pubblicità sui social e sul web in generale,  che promettono di fare “soldi a palate” con questo “nuovo” metodo.
La realtà è un po’ diversa, ma non troppo. Il nostro parere sul Web Marketing è che non sia niente di nuovo, si tratta di marketing classico, solamente che è applicato al web, con tutto quello che ne consegue.
Quindi, basta fare tutto quello che in questo, come in altri corsi, viene detto per trasformare il vostro bed and breakfast o la vostra azienda che produce pecorino abruzzese per diventare milionari?

Crediamo proprio di NO.

Ma cosa si può fare con un sito web, con un blog, con Facebook, Instagram e Google+, con Linkedin, con AdWords, Analytics, e tutta questa serie di strumenti per il web?

Molto o niente, o peggio un danno. Ma andiamo per gradi.

Tornando a parlare del corso, siamo andati alla prima lezione, che trattava di LinkedIn e Youtube, c’erano parecchie presenze e mentre i docenti del corso, spiegavano i vantaggi dei due siti e di cosa fare con l’uno o con l’altro, abbiamo iniziato a notare che alle volte il modo in cui venivano esposti alcuni aspetti, soprattutto quelli tecnici, tendevano a confondere il pubblico presente. Nelle sessioni successive, si è parlato di molti argomenti, ma qualche volta si presentava un momento di disordine, come per esempio quando si è parlato dei CMS, sistemi per realizzare siti web (proprio il nostro campo!) come Wix e WordPress, si è creata una certa confusione su argomenti come dominio, spazio web, hosting, gratis o a pagamento.

È chiaro che il corso non poteva trattare tutti gli argomenti tecnici che, chi lavora con lo sviluppo web conosce bene, ma molte persone, ne siamo convinti, avevano più dubbi di prima. Non tutti i mali vengono per nuocere, lungi da noi criticare il corso, anzi crediamo molto in quello che è stato fatto, perché questi workshop non servivano di certo a trasformare l’azienda che produce Montepulciano d’Abruzzo in una web agency esperta di SEO, o a svilupparsi da sola il proprio sito web.
Sicuramente sono stati appuntamenti che hanno mosso qualcosa nelle persone presenti, anche se fossero solo nuovi dubbi. Almeno hanno sentito parlare di nuovi termini, di tecnologie attuali e probabilmente queste cose gli permetteranno di rivolgersi ad un esperto con qualche informazione in più, in modo da capire se la persona a cui si sono rivolti è un professionista oppure ne sa quanto loro.

Eh già, perché di “scellerati” il settore è pieno, da chi si inventa il lavoro a chi lo fa per hobby, e le conseguenze poi sono drastiche e si rovina completamente una azienda sul web. Ne abbiamo potuto toccare con mano alcuni esempi, c’erano aziende con siti web pieni di errori o peggio con gravi carenze. Ma quindi cosa siamo andati a fare a questo corso? A mettere in mostra la nostra conoscenza? A racimolare clienti?

No di certo, anzi abbiamo sostenuto la autoproduzione di contenuti e il fai-da-te, ma soprattutto il nostro obiettivo era capire di più i nostri clienti (le aziende), ascoltare quello che veramente pensano e come si rapportano a determinati argomenti come la creazione di un sito web e il seo. A volte alcuni clienti, dopo aver ricevuto un nostro preventivo, evitano di farci delle domande, di chiedere chiarimenti, magari anche di criticare certe nostre proposte.
Durante i workshop invece abbiamo sentito persone criticare aspramente alcune tecniche, tipo AdWords, ovviamente per scarsa conoscenza o perché avevano provato ad usarlo, ma nel modo sbagliato. Creare un sito web o una campagna a pagamento può essere fatto da chiunque, la differenza sta nel modo e di conseguenza nell’obiettivo raggiunto o meno.

Tirando le somme, ci siamo divertiti, ci siamo confrontati e abbiamo conosciuto persone nuove, quindi nel caso dovessero ripresentare il corso (questa era la seconda edizione se non sbagliamo) noi sosterremo la partecipazione e divulgheremo il più possibile la notizia!